Nel corso della puntata special sulla Brexit di Porta a Porta, tra il conduttore, Bruno Vespa, e Renato Brunetta finisce malissimo. Ma davvero malissimo. Non inquadrati, scatta una lite furibonda. “Stia composto, sia educato”, grida Vespa. E poi ad altissima voce: “Stia al suo posto per favore. Va bene? Stia al suo posto”. Brunetta risponde: “Anche lei”. I toni salgono ulteriormente: “Ma lei che titolo ha per interrompere una persona?”. L’azzurro lo infilza: “Lei è amico di Renzi”. “E allora, è un peccato mortale?”. Dunque Brunetta parla di sottomissione politica: un colpo bassissimo per Vespa, che infatti si mostra sempre più teso.

Commenti

commenta