In un video della NASA dove si illustrano le caratteristiche della nuova nave spaziale “Orion”, l’ingegnere Kelly Smith parlando dell’attraversamento delle Fasce di Van Allen, attraversamento necessario per uscire dall’atmosfera terrestre, dice (testuali parole, nel video a partir del minuto 3):

“Nell’allontanarci dalla Terra, passeremo attraverso le Fasce di Van Allen, un’area di pericolose radiazioni. Radiazioni come queste possono danneggiare i sistemi di guida, i computer di bordo, o gli altri dispositivi elettronici presenti sulla nave spaziale Orion. Naturalmente, dobbiamo passare attraverso questa zona pericolosa due volte, una volta all’andata ed un’altra al ritorno. Orion però ha una protezione, la schermatura sarà messa alla prova quando il veicolo attraverserà la zona delle radiazioni. I sensori di bordo registreranno i livelli di radiazione per gli studi degli scienziati. Dobbiamo risolvere questi problemi prima di inviare le persone attraverso questa regione dello spazio”.

Questo ingegnere della NASA, in poche parole sta dicendo che considerata la pericolosità delle radiazioni presenti nella zona delle Fasce di Van Allen, prima di far passare la nave spaziale Orion con persone a bordo attraverso questa zona dello spazio, saranno effettuati test di prova senza persone.

Le radiazioni presenti nelle Fasce di Van Allen sono mortali per l’uomo e pericolose per gli strumenti a bordo. Per questo motivo la nuova nave Orion è stata provvista di una protezione, di una schermatura che inizialmente sarà testata senza persone a bordo: Orion passerà attraverso le Fasce ed i sensori di bordo misureranno le radiazioni.

Si presume, che la NASA abbia mandato il primo uomo sulla Luna oltre 45 anni fa, il 20/07/1969 ed oggi a quasi mezzo secolo di distanza ci viene a dire che attraversare le Fasce di Van Allen è pericoloso per l’uomo e per gli strumenti di bordo; ci viene a dire che per poter attraversare quelle fasce con una navicella con uomini a bordo bisogna prima risolvere i problema della schermatura! Proprio in vista della risoluzione di questi problemi, la nuova navicella spaziale “Orion” è provvista di protezione e schermature adeguate; inoltre trattandosi dei primi test, attraverserà le Fasce di Van Allen senza uomini a bordo.

Dopo averci mentito per quasi mezzo secolo che almeno una quindicina di uomini abbiano attraversato le Fasce di Van Allen durante i presunti viaggi alla Luna delle missioni Apollo, adesso la NASA comincia a parlare della pericolosità di tali fasce.

Commenti

commenta