Press "Enter" to skip to content

Come vengono utilizzate le unità di ventilazione a prova di esplosione

L’adesione alla direttiva ATEX ha portato negli anni a specifiche applicazioni di alto livello e ad altre applicazioni idonee per gli ambienti pericolosi, con soluzioni innovative ed efficaci. Alcuni esempi di come vengono utilizzate le unità di ventilazione a prova di esplosione sono le seguenti.

Diluizione dell’idrogeno: questa è una delle applicazioni principali, dei ventilatori antideflagranti certificati ATEX, nel processo di elettroclorazione. Questo è un processo tipicamente utilizzato all’interno del petrolio e del gas, impianti di trattamento delle acque reflue, dissalazione e impianti chimici, dove la soluzione di ipoclorito di sodio è utilizzata per una varietà di scopi, come il dosaggio di sistemi di acqua di raffreddamento e il trattamento di acqua di mare per pressurizzazione del pozzo di petrolio.

Un elemento chiave del processo è la diluizione del contenuto di idrogeno immediatamente prima che l’ipoclorito entri nel recipiente di stoccaggio alla fine del processo di produzione. Ciò viene ottenuto mediante l’esaurimento dell’idrogeno disarmato, che viene liberato come cascata liquida da un tubo di alimentazione nella nave, attraverso un tubo di sfiato.

Il processo di scarico è influenzato dal soffiare alti volumi di aria ad alta pressione attraverso la superficie dell’ipoclorito nel serbatoio di stoccaggio. Questa aria aspira il gas idrogeno dalla nave per essere erogato ad un’altezza sicura attraverso un tubo di sfiato.

Massimo raffreddamento del motore di trasmissione: i ventilatori antideflagranti sono utilizzati per raffreddare i motori di trazione superiori, utilizzati durante il processo di perforazione su piattaforme petrolifere, per ruotare la corda di perforazione durante il processo di perforazione, l’unità superiore è un motore che è sospeso dalla torre o dall’albero dell’attrezzatura.

Questi motori elettriche possono vantare fino a 1.000 cavalli di potenza, che trasferiscono a un albero a cui viene avvitato il filo di trivellazione. A causa delle dimensioni del motore utilizzate, per evitare problemi di surriscaldamento, questi motori devono essere raffreddati.

Sono disponibili ventilatori antideflagranti per i vari tipi di motori di perforazione in applicazioni verticali, orizzontali o remote. Costruiti in acciaio pesante, alcuni ventilatori antideflagranti sono in grado di sopportare molti anni di attività continua.

I ventilatori industriali antideflagranti (come quelli suggeriti da Ventilazione Sicura) sono ideali per gli ambienti pericolosi, dove è richiesta la rimozione dell’aria contaminata per condizioni di lavoro pulite e sicure. Questi ventilatori sono costruiti con materiali a prova di esplosione e possono liberare l’aria carica di fumi tossici o polvere.

Questi ventilatori sono progettati per applicazioni pericolose che richiedono ventilazione, come camere bianche, cappe da laboratorio, raffinerie di petrolio, mulini per cereali, impianti chimici, negozi di saldatura, aree di stoccaggio chimico e aree di cambio batteria.

Questi ventilatori portatili di livello industriale sono dotati di maniglie o ruote per un facile trasporto e manovrabilità sul posto di lavoro e sono a prova di esplosione, spesso usati in congiunzione con i respiratori, ma in alcuni casi, gli operatori, usano i soffiatori per portare aria pulita mentre estrae l’aria viziata.

I ventilatori antideflagranti possono essere costruiti in fusione di alluminio per resistere alle scintille e aumentando ulteriormente la sicurezza dell’ambiente pericoloso in cui viene utilizzata la ventola. Una pala antiscintilla in alluminio offre ventilazione e movimento dell’aria superiori rispetto a una ordinaria.

Queste unità sono ideali per soddisfare i requisiti di raffreddamento di armadi elettronici, armadi di controllo motore, cappe chimiche, sistemi di filtrazione dell’aria e scambiatori di calore. Le ventole antideflagranti a circolazione d’aria possono essere montate a parete, al soffitto o sulle travi.

Le ventole di raffreddamento sono utilizzate in atmosfere che prevedono la presenza di vapori, gas o polveri infiammabili ed esplosive. Le pale del ventilatore in alluminio antiscintilla offrono una maggiore sicurezza in tali ambienti pericolosi.

Alcuni raffreddatori evaporativi e i refrigeratori portatili combinano ventole antiscintilla e tecnologia a nebbia secca, per raffreddare aree di lavoro che non hanno accesso alla climatizzazione tradizionale, questi modelli sono progettati per essere autosufficienti, vuol dire che gli operatori non dovranno interrompere il loro lavoro per pulire gli ugelli, per esempio.

Ti potrebbe interessare anche:

Comments are closed.