Press "Enter" to skip to content

Berrino: Dieta ed altri consigli secondo l’oncologo Franco Berrino

Esiste una relazione fra la dieta e il tumore? Secondo studi scientifici abbastanza recenti e autorevoli, esisterebbe una correlazione fra l’alimentazione (e in generale lo stile di vita delle persone) e la possibilità che si manifesti un tumore. Il cancro, in poche parole, può anche essere la conseguenza di alcuni grossolani errori che facciamo nella dieta e nell’impostazione dell’alimentazione quotidiana. A dirlo è un famoso ed esperto oncologo, Franco Berrino. 

Le indicazioni di Franco Berrino su come impostare correttamente l’alimentazione in modo da scongiurare l’evenienza di un tumore sono quindi estremamente utili.  

Il professor Berrino innanzitutto invita a non seguire i falsi miti popolari circa alcuni alimenti comuni e diffusi, come proteine, zucchero e latte. Secondo il professor Berrino il latte ed i derivati possono stimolare i fattori della crescita, fattori che sono alti nelle persone che si ammalano di tumore. Non esisterebbe una dimostrazione, secondo l’esperto, che il latte faccia bene alle ossa (calcio a parte) e secondo Berrini i bambini ne mangiano anche troppo. Non bisognerebbe quindi consumare latte tutti i giorni. 

Per quanto riguarda lo zucchero, è davvero ovunque nell’epoca nella quale viviamo: troppo ovunque, secondo il professor Berrino, che sostiene che lo zucchero fa male sia assunto nei dolci che nella forma insidiosa delle bevande zuccherate. Troppo zucchero può provocare il diabete. 

Per quanto riguarda le proteine, il professor Berrino sostiene che un’alimentazione troppo ricca di proteine non fa certamente bene al corpo: meglio associare le proteine della carne a quelle dei legumi e dei cereali. 

La dieta ideale contro il tumore secondo il professor Berrino sarebbe quella che segue qualche semplice indicazione sui principali pasti della giornata. 

A colazione sarebbe bene assumere cereali, come riso o crema di riso, fiocchi d’avena, o anche della frutta fresca. 

A pranzo, sarebbe sempre meglio assumere cibi di provenienza integrale, non raffinati, naturali: pasta e pane integrali, legumi e frutta, anche frutta secca. 

A cena bisognerebbe stare leggeri, cercando di privilegiare piatti soprattutto a base di verdure. 

Che cosa mangiare per cercare di prevenire i tumori? Ci sono alcuni cibi che sono più indicati di altri, come per esempio le verze, rape, cavoli e cavolfiore, i carciofi, i peperoni e le carote, cipolle, mirtilli, banane, arance, prugne, il ribes nero, la menta, il melograno ed erbe come il miglio, la quinoa, la curcuma, il peperoncino. Ottimi anche i cereali integrali, ed il pesce ricco di Omega 3 da mangiare almeno due volte a settimana, scegliendo quello meno contaminato.